• Fashion

Gianvito Rossi: non c'è innovazione senza tradizione

Femminilità, eleganza e modernità sono i segreti del designer di calzature capace di regalare emozioni alle donne che indossano le sue creazioni.

"Mi sono sempre visto come un corniciaio più che un pittore, ho sempre voluto creare qualcosa che esaltasse la figura femminile e non un oggetto che fosse al centro dell'attenzione". Tale padre tale figlio. Siamo nel 2007, anno in cui Gianvito Rossi decide di dar vita ad un brand che porti il suo nome, dopo aver lavorato per vent'anni al fianco del famoso papà Sergio. "Ho avuto la fortuna di poter contare sull'esperienza di mio padre, Sergio Rossi, che mi ha insegnato tutto, e sulla capacità di maestranze qualificate che trasmettono alle nuove generazioni quella artigianalità, quel saper fare italiano che rischiano di scomparire".

Quando nel 2005 il marchio di famiglia è stato ceduto al gruppo Gucci, il designer decise di prendere in mano la situazione creando un progetto unico, personale e che potesse trasformare i suoi sogni e la sua immaginazione in realtà. Il debutto avvenne durante la Milano Fashion Week a settembre 2006 con il lancio della sua prima collezione primavera/estate 2007.

La fama raggiunta in poco tempo gli permise di aprire il suo primo negozio monomarca a Milano solo un anno dopo il suo debutto. Le boutique oggi sono cinque tra Milano, Parigi, Londra, Hong Kong e New York; "Ho sempre avuto il sogno di avere una boutique nelle principali città del mondo, fortunatamente è un progetto che si sta realizzando", afferma il designer.

Pellami pregiati, materiali innovativi, inserti preziosi, leggerezza dei materiali, Made in Italy e un tocco di eccentricità che non guasta mai.

La scarpa perfetta per ogni occasione, dai sandali in pitone e pelle metallizzata alle decolleté in vernice nera e visone o in pelle avorio con applicazione di pelliccia, passando per le ballerine in pelle con l'elegante intreccio frontale e con un fiocco dietro, i tronchetti open toe in suède nero o marrone con un comodo tacco, le sensuali pumps plexi con mix di pellami e trasparenze, i raffinati e minimal cuissardes in camoscio, fino ad arrivare alle sneakers in morbida pelle blu scuro, con logo in corsivo bene in vista e le impunture che regalano un elegante tocco di handmade. Senza dimenticare, poi, i famosi sandali in vernice con la "tomaia" in fibra di carbonio dal peso di soli 100 grammi, un'invenzione innovativa, funzionale e pratica, coperta da brevetto internazionale che permette alle donne di avere sia la comodità che l'eleganza a portata di piede, proprio come afferma Gianvito Rossi: "Dalla mia esperienza ho compreso che le donne di oggi cercano la novità senza rinunciare a precisi codici di qualità e stile". Molto spesso il logo e il nome del marchio prevalgono sulla qualità e il buon gusto, per questo motivo l'obiettivo principale del brand è quello di creare il giusto mix tra un'estetica elegante, moderna e personalizzata senza rinunciare mai alla praticità e alla comodità. Grazie al grande successo e ai consensi ottenuto fino ad oggi dalle donne di tutto il mondo, abbiamo la possibilità di acquistare un paio delle nostre desiderate scarpe anche su internet senza dover prendere un aereo, come? I siti sono davvero tanti, tra i più conosciuti troviamo mytheresa.com, yoox.com, net-a-porter.com e matchefashion.com.

Ragazze, rifatevi gli occhi! Pagine e pagine da sfogliare comodamente sedute sul divano mentre sorseggiate un ottimo thè verde. Si, perché alcuni tra i magazine di moda internazionali più famosi hanno deciso di dedicare copertine e numerosi editoriali alle sue creazioni, da ELLE, Marie Claire, Vogue, fino a L'Officiel, Glamour, Grazia e InStyle, inoltre potete guardarle anche direttamente sul suo sito ufficiale.

Ancora oggi, dopo quasi dieci anni di attività, le sue scarpe sono tra le più amate dalle donne del fashion system e non solo.

Claudia Brizzi

SUGGESTED ARTICLES

Vezzoli: quando la moda diventa mecenatismo

Vezzoli: quando la moda diventa mecenatismo

Francesco Vezzoli, fra gli artisti contemporanei più apprezzati e chiacchierati dalla critica, è l'esempio perfetto del mecenatismo contemporaneo.

Read more

Trend Alert: la rivincita delle gonne a ruota

Trend Alert: la rivincita delle gonne a ruota

Per la Primavera/Estate 2016 ritornano in voga le gonne a ruota, voluminose, colorate, frizzanti, divertenti;  alla moda più che mai.

Read more

Jonathan W. Anderson, l'enfant prodige della moda No-Gender

Jonathan W. Anderson, l'enfant prodige della moda No-Gender

Ripercorriamo la carriera dell'astro nascente della moda britannica, dalla contaminazione di generi tipica della sua linea, fino alla nomina di direttore artistico del marchio spagnolo di alta pelletteria Loewe.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.