• Fashion

Campagne pubblicitarie S/S 2016: quando la natura è la vera protagonista

Valentino, Alberta Ferretti, Ermanno Scervino e Versace. Una donna sensuale, libera e selvaggia si muove tra deserti caldi e paesaggi incontaminati.

Febbraio è ormai alle porte, le temperature continuano ad abbassarsi e la nostalgia delle vacanze estive comincia a farsi sentire. Niente paura! Grazie alla creatività delle più importanti maison di moda, possiamo essere catapultati improvvisamente nel caldo clima della bella stagione, basta guardare le nuovissime campagne Spring/Summer 2016 in tutto il loro splendore.

Una vera e propria competizione a colpi delle modelle più cool del momento e dei fotografi più prestigiosi in assoluto. Dalla richiestissima Gigi Hadid per Versace al pluripremiato Steve McCurry per Valentino.

Natura, libertà, mix e contrasti, queste le parole chiave da tenere bene a mente. I quattro marchi hanno fatto una scelta ben precisa puntando su uno stile più etnico, paesaggi incontaminati in cui la donna è libera di camminare su scarpe senza tacco e con il vento tra i capelli, a stretto contatto con la natura e con tutto ciò che la circonda. LICHT vi porta alla scoperta di una stagione calda che vorreste non finisse mai.

Valentino

"It's time for Africa!"  Pierpaolo Piccioli e Maria Grazia Chiuri, i direttori creativi della maison Valentino, hanno scelto l'obiettivo di Steve McCurry, il fotoreporter autore della famosa fotografia "Ragazza Afghana" (divenuta la miglior copertina del "National Geographic Magazine", ndr) per la nuova campagna S/S 2016, sotto la guida dell'Art Director Riccardo Ruini. Le foto sono state scattate all'Amboseli Park, una riserva naturalistica, abitata dalle comunità Masai, tra il Kenya e la Tanzania. Un significativo messaggio di integrazione e scambio culturale è dato proprio dalla presenza dei Masai, punto di riferimento di una cultura forte e suggestiva.

Un perfetto mix and match tra le antiche tradizioni di una cultura lontanissima dalla nostra e gli abiti di prêt-à-porter indossati da eleganti modelle come Alice Metza, Greta Varlese, Kirin Dejonckheere, Cameron Traiber e Tami Williams. "Volevamo raccontare a modo nostro il periodo storico che stiamo vivendo" dicono i due designer, "abbiamo dunque pensato all'Africa, come crogiolo di culture differenti, rileggendo usi e costumi del continente nero secondo un punto di vista personale".

Calzature infradito dipinte a mano, comode e chic al tempo stesso, borsette piccole e ricamate in modo dettagliato, un contrasto tra abiti lunghi e leggeri e quelli invece più corti e in pelle nera. E ancora trasparenze, piume, pizzo, perline, collier in ebano e stampe tipiche di una cultura affascinante e che resiste nel tempo, come la danza tipica che i Masai fanno per accoglierti nel loro villaggio. Provare per credere!

Alberta Ferretti

Parola d'ordine: etno-chic. Un deserto incontaminato, un'atmosfera magica, silenziosa, calda, che tuttavia trasmette sicurezza, libertà e un senso di appartenenza. Il forte contrasto è dato soprattutto dal colore della pelle delle due modelle, l'eterea americana Amber Valletta e l'etiope Liya Kebede, una delle pochissime top africane presenti nel fashion system, immortalate da un nome illustre della fotografia, il tedesco Peter Lindbergh, per l'Adv di Alberta Ferretti: "Volevo una donna unica, speciale, che vive negli spazi aperti dove può liberare la propria fantasia senza compromessi e per questo ho disegnato abiti che racchiudono ognuno la propria identità".

Ogni capo è stato creato dalla stilista con l'intento di essere, appunto, "unico e speciale", in grado di esprimere una forte personalità e rendere sensuale la donna che lo indossa. Sandali flat intrecciati personalizzano un look etnico, raffinato e caratterizzato dai colori base della terra come il marrone, il nero e il bianco, declinati su tuniche in seta, abiti in chiffon e lunghe sahariane.

Ermanno Scervino

Stesso scenario, stesso obiettivo. Peter Lindbergh questa volta si ritrova nel deserto californiano, alle porte di Los Angeles, per la campagna di Ermanno Scervino, che riconferma come testimonial l'attrice e modella italiana (e oltretutto figlioccia del nostro amato Christian Louboutin, ndr) Elisa Sednaoui. Spregiudicata, selvaggia e romantica al tempo stesso, la Sednaoui ha uno sguardo che non passa di certo inosservato, una forte sensualità data soprattutto dagli abiti in pizzo, simbolo per eccellenza di femminilità. "Elisa vestita di pizzo bianco è un sogno, uno stimolo a guardare verso il futuro, verso nuovi orizzonti", racconta Scervino.

Ispirandosi al film Zabriskie Point, capolavoro di Michelangelo Antonioni, il designer spiega anche come "Il senso di libertà è un sentimento molto forte nel deserto, l'assenza di ostacoli alla vista è inebriante". Per la campagna maschile, invece, la scelta è caduta su Alan Jouban, pugile americano e campione di arti marziali.

Versace

Tre bellissime ragazze distese su un infinito manto di neve con indosso abiti leggeri e visibilmente estivi. Se anche voi, come me, siete rimaste un po' sorprese, don't worry: Donatella Versace non delude mai. Non si tratta di neve, bensì di sale; avete capito bene, la direttrice artistica del marchio ha deciso di immortalare le modelle nelle Salt Flats in California.

Stati Uniti, Brasile, Russia: sono questi i paesi d'origine delle tre supermodelle protagoniste: Gigi Hadid, Raquel Zimmermann e Natasha Poly, fotografate dal genio creativo americano Steven Klein. "Questa è la donna Versace oggi, un individuo che è orgoglioso del proprio carattere. Amo Gigi, Raquel e Natasha e tutto ciò che rappresentano", racconta Donatella Versace.

Un vero e proprio safari per una donna forte e intraprendente, che sfida i propri limiti, indossando la nuova stampa animalier, un incredibile mix di fantasie come il tigrato, il leopardato e lo zebrato su pantaloni a zampa e minigonne. Immancabile il nero su maxi giacche da uomo che si trasformano in miniabiti grazie ad una cintura stretta in vita.

Avventurosi, audaci e super-sexy i tre modelli Benjamin Benedek, Nathaniel Visser e Lukasz Grabowski, protagonisti della campagna men"In questa nuova campagna, l'uomo Versace è più forte e coraggioso che mai. Un uomo indipendente, ovunque egli sia", ha commentato la designer.

Claudia Brizzi

SUGGESTED ARTICLES

Palazzo Fendi riapre i battenti

Palazzo Fendi riapre i battenti

Riapre a Roma lo storico Palazzo Fendi, punta di diamante della maison e destinato a diventare la nuova meta capitolina per lo shopping di lusso internazionale.

Read more

Apple Watch di Hermès: un binomio tra moda e tecnologia

Apple Watch di Hermès: un binomio tra moda e tecnologia

Apple Watch di Hermès, un accessorio tecnologico e alla moda con modelli e colori decisamente accattivanti.

Read more

Off Shoulders, sì all'estate, sì alle spalle

Off Shoulders, sì all'estate, sì alle spalle

Il trend dell'estate include abiti e top che lasciano scoperte le spalle, con due finalità: cacciare via il caldo eccessivo e stupire grazie ad uno stile delicato ma sensuale.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.