• Fashion

Prisma Bag. La borsa trasformista di Alexander Wang

È una delle creazioni del giovane designer Alexander Wang pronta a diventare icona grazie alle sue caratteristiche trasformiste. La Prisma Bag non è una, non sono due e neanche tre, sono trentacinque modelli che si adattano alle esigenze. Quello che le accomuna è lo stemma.

Alexander Wang arriva alla ribalta quando gli viene affidato l'incarico di direttore creativo della maison Balenciaga, irrompendo nei codici del rigore dell'alta moda, entrando a gamba tesa con qualcosa che sapeva molto più di prêt-à-porter. Il suo genio creativo e le sue collezioni in concreto sono spesso state affiancate ai sinonimi di innovazione e di avanguardia. Dopo i successi conquistati, come i premi CFDA Vogue Fashion Fund Award del 2008 e lo Swarovski Womenswear Designer of the Year sia nel 2009 che nel 2010, senza contare il sold out della capsule collection per H&M del 2014, deciderà di dedicare tutto se stesso in un nuovo progetto, cioè quello di fondare la sua label.

Da allora le contaminazioni nei diversi mondi sottoculturali sono state infinite, ecco allora le linee ribelli e trasgressive di pura ispirazione punk dell'Autunno Inverno 2016 o quelle tailoring reinterpretate in chiave sportiva del 2015; cominciano subito ad intravedersi alcuni elementi di provenienza streetwear che definiscono il suo stile, come le applicazioni borchiate, i cappelli zuccotto e le scritte "graffittare" che definiscono il suo DNA. Elementi che vanno a focalizzarsi anche su alcuni accessori che subito diventano icona.

Una delle sue icone è sicuramente la Prisma Bag. Lei è una borsa declinata in diverse forme polifunzionali, da quella a spalla, al wallet fino al backpack passando per la pochette e la tracolla. La Prisma di Alexander Wang è più una filosofia di vita, un accessorio che muta, che cambia e si trasforma a seconda delle esigenze personali. Un'intera linea di accessori che non si esaurisce in un solo modello. Si tratta infatti di trentacinque accessori che si adattano alle varie esigenze, quello che le accomuna è lo stemma presente praticamente in tutte le flap.

Si va dalla Hobo Bag a forma di cestino che tra l'altro ha conquistato anche la popstar Miley Cyrus, dalla grande apertura frontale con tracolla regolabile e due zip laterali che nascondono altre due tasche, più una interna con logo patchwork e dettagli in rodio, confezionata in pelle di vitello al 100% nera. Diverse invece le cromie del modello Envelope, la piccola bustina nei toni del rosso, nero o cipria con la chiusura magnetica e logo inciso al centro della parte posteriore. Di questa versione esiste anche la mini con le misure di 6 x 5 x 3.5.

Passiamo ora ai backpack, gli zaini, il vero must have della stagione. Quelli della collezione Prisma sono in pelle, semplici e capienti con tasche a scomparsa e spallacci regolabili. Oltre allo Skeletal in delicata pelle nera o sempre nella variante cipria, che ha anch'esso rifiniture in rodio perché su quello chiaro hanno un effetto "gold", c'è anche il Suede in pelle di struzzo.

Dettagli iridescenti invece per i modelli Biker. Piccole, rettangolari, con tracolla removibile e slot interni per le carte di credito. Irrimediabilmente seducenti quelle dalla lavorazione in simil coccodrillo. Dettagli riportati oltretutto nei portafogli.

Passiamo ai più amati dalle donne, i modelli Tote, che nella Prisma sono declinati in forme geometriche dove risaltano gli angoli e i manici tubolari in versione skinny, oppure con gli inserti in camoscio come la Skeletal o con chiusura a coulisse come per il caso della large. Hanno inoltre scomparti removibili e altri interni dedicati al solo smartphone. La cosa che maggiormente colpisce è il materiale, sono infatti disponibili in Cowhide e Calfskin. Se infine alle borse a spalla come queste, preferite una Crossbody, a mano, quella della Prisma ha anche uno scomparto in stile cartella sul davanti.

Alessandro Iacolucci

SUGGESTED ARTICLES

Da must-have a must-see

Da must-have a must-see

I 7 film in arrivo questo autunno/inverno che, secondo LICHT, proprio non dovreste perdervi.

Read more

Kenzo sweatshirt, il tormentone del mondo della moda

Kenzo sweatshirt, il tormentone del mondo della moda

Ogni anno la felpa con l'iconica tigre stampata fa la sua ricomparsa ma con un "twist"; LICHT vi porta alla scoperta delle nuove proposte S/S 2016, tra colori e pattern tutti nuovi.

Read more

Paula Cademartori Exclusive Interview

Paula Cademartori Exclusive Interview

Trentenne italo-brasiliana, Paula Cademartori è un perfetto esempio di talento giovane che ce l’ha fatta. Come? Con la passione, quella che l’ha fatta studiare e lavorare a ritmi folli per riuscire a realizzare il suo sogno: far diventare reali le borse che disegnava da bambina. Paula ha capito che fresco non significa usa-e-getta, un design contemporaneo e vendibile può, anzi, deve, incontrare l’artigianalità e l’eccellenza del Made in Italy. Nascono così le sue creature, borse per lo più piccole e dalle forme squadrate, dove i materiali e i colori più vari vengono sapientemente accostati.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.