• Fashion

"Made to measure", il nuovo lusso personalizzabile maschile

Consentire ai propri clienti un'esperienza unica nella personalizzazione dei propri acquisti sembra essere diventata la chiave di volta per le aziende del lusso maschile.

Era la fine degli anni '80 e cosa c'era di più "giusto" se non avere un look completamente ricoperto di loghi, da capo a piedi? Per dare dimostrazione di un certo status sociale, di appartenere a quella categoria di persone alla moda e con una capacità di spesa elevata, non dovevi far altro che sfoggiare l'ultimo trend con logo ben visibile. Quel momento è passato (fortunatamente) e la questione oggi si fa più ardua: come fare ad identificare un determinato tipo di lusso, e soprattutto, basta ancora unicamente il nome del brand ad essere un sinonimo di questo?

Se fino a ieri sfoderare le iniziali di un marchio dell'high fashion era un po' uno status symbol, quasi a sottolineare l'appartenenza a una fortunata élite di persone, oggi l'ultima frontiera della moda è customizzare, personalizzare, in poche parole rendere unico il capo che si indossa, anche solo con le proprie iniziali. Una specie di pezzo unico che molti colossi del fashion hanno adottato e ne portano avanti la filosofia da anni: offrire un prodotto originale, esclusivo e diverso che fidelizzi il cliente e ne soddisfi l'ego.

Ma le iniziali sembrano non bastare. Una tendenza destinata a crescere adesso è il "made to measure" o su misura. Un tempo confinato all'élite di clienti intenditori e considerato simbolo di eleganza ingessata, il guardaroba su misura o il tocco a discrezione del consumatore è ora abbracciato anche dall'high fashion di Prada, Gucci, Tom Ford rimanendo prerogativa di aziende storiche, da Ermenegildo Zegna a Brioni e Kiton. In un mercato maschile luxury, che si mostra più dinamico di quello femminile, l'attenzione delle griffe si concentra appunto su questo concetto, che promette molto bene anche sui nuovi mercati emergenti. Così tutti i grandi brand mettono in campo strategie e prodotti creati ad hoc per il singolo cliente: con un'offerta che va dalle scarpe alle cinture agli accessori, mentre nell'abbigliamento si allarga dal formale alla maglieria e al tempo libero.

Il made to measure o made to order che dir si voglia, consente di far sentire i propri clienti unici e coccolati, sviluppando sistemi di personalizzazione degli abiti e degli accessori molto accurati e flessibili. Non è più sufficiente, infatti, offrire i migliori materiali, le pelli più pregiate e la cura di fabbricazione più accurata, bisogna saper andare verso le esigenze e i gusti di clienti diversi, per poter soddisfare i loro desideri nel modo migliore. L'obiettivo è quello di rendere sempre più unica ed esclusiva l'immagine del proprio brand. Questi servizi sono rivolti a tutti i clienti che desiderano possedere qualcosa di speciale, coinvolgente, soddisfacente e soprattutto unico. Il servizio di sartoria su misura suggerisce una nuova evoluzione nell'abbigliamento formale, consentendo ai clienti di scegliere la silhouette tra una serie di modelli di abiti e camicie esistenti e di realizzarla in un tessuto scelto all'interno della selezione disponibile in negozio. La sartoria su misura offre anche altre possibilità di personalizzazione, oltre alla scelta del tessuto, dettagli e finiture, quali gli adattamenti sartoriali su fodera, bottoni, ricamo del nome, colli e polsini delle camicie, contribuiscono all'esclusività e riconoscibilità del servizio.

Pioniere di questa filosofia è stato Louis Vuitton, seguito poi a ruota da tutti i grandi. Ormai non c'è casa di moda che non fornisca questo servizio, da Gucci a Prada, da Armani a Zegna. Aumentano le richieste di dare la massima personalizzazione alle scarpe deluxe di Berluti e Santoni, alle sciarpe e trench Burberry, alle borse e articoli di pelletteria più raffinati come quelli di Goyard, nell'incessante ricerca del dettaglio perfetto. A customizzare i propri prodotti non sono solo i titani del lusso, come dimostrano brand sportivi come Nike e Adidas, che da qualche anno hanno sposato il made to order. I clienti possono così dare libero sfogo alla propria fantasia scegliendo modello, colore, tomaia, stampa per il tallone e la parola da far stampare nella soletta interna. Il tutto senza spendere cifre folli e seguendo online la creazione del modello dei sogni passo dopo passo.

Attenzione però. Per tutti coloro che pensano che i capi o gli accessori siano realizzati completamente su misura da un sarto dedicato esclusivamente al cliente, si è frainteso il concetto. Il made to measure, infatti, indica l'abito che nasce da un modello prestabilito, uguale per tutti e diviso per taglie, e che viene adeguato alle necessità del cliente quanto alle lunghezze, alle larghezze e dettagli, che variano in base al grado di evoluzione dell'azienda. Generalmente si fa indossare al cliente un capo campione, segnando su questo le eventuali modifiche da apportare e una macchina realizzerà il capo partendo dal cartamodello di base, modificato all'occorrenza.

La sartoria oggi è trendy, è vero. Ma se voi voleste un capo completamente vostro, realizzato su di voi e per voi, per valorizzare punti di forza e nascondere i punti deboli che, ahimè, anche voi maschietti avete, vi accontentereste del made to measure, o andreste nella piccola bottega del vostro sarto di fiducia? Sarà proprio questa l'evoluzione naturale di questo trend che sta dilagando tra i grandi marchi di abbigliamento maschile?

Martina Briotti

SUGGESTED ARTICLES

#Oscar: i candidati e la discriminazione razziale dell'88° edizione

#Oscar: i candidati e la discriminazione razziale dell'88° edizione

Il prossimo 28 febbraio si svolgerà al Dolby Theatre di Los Angeles l'88esima edizione degli Academy Awards; ecco una descrizione "Lichtiana" a 360 gradi, incluse le pellicole da non perdere per nessun motivo.

Read more

50 sfumature di FURLA

50 sfumature di FURLA

Furla, il brand italiano tra innovazione, nuovi progetti e nuove icone.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.