• Fashion

Inside Markus Lupfer

Markus Lupfer è il brand dell'omonimo designer inglese che all'interno della London Fashion Week ha trovato il suo habitat naturale, tra ironia, surrealismo e quel tocco di pop culture che davvero non guasta mai.

Tedesco di nascita ma decisamente british d'adozione, Markus Lupfer è uno dei designer più acclamati della London Fashion Week. Laureato alla London's University of Westmister nel 1997, l'anno successivo decide di fondare il brand che porta il suo nome, specializzandosi principalmente in maglieria ricamata, vincendo poi nel 2001 il British Fashion Council New Generation Award.

Erede di una nonna altamente glamorous, Markus Lupfer nel corso della sua carriera collabora con i marchi più diversi, da Armand Basi a Mulberry ad ancora Cacharel, portando sempre con sé una spiccata e personalissima visione estetica del daywear.

Sweatshirt ricamate con lustrini, gonne patchwork d'ispirazione optical e sparkling mini-dresses completamente glitterati, sono questi i capi iconici e irrinunciabili del brand londinese, collezione dopo collezione accuratamente rivisitati e riproposti. Il designer inglese mescola sapientemente fantasie d'ispirazione surrealista e dettagli op&pop, dando così vita ad un concept nuovo ed originale dell'abbigliamento casual, a metà strada tra lo sporty-chic e il puro decorativismo. Con una palette dai colori decisamente poco sobri e con slogan ricamati dal richiamo molto mainstream, la maglieria di Markus Lupfer diventa ben presto iconica e super richiesta, riproponendo così in versione ironica e provocatoria capi basic del day-wear.

Dal 2011/2012, anno in cui il focus si è spostato su mini-dresses, maxi coat e accessori dalle forme stravaganti, e dalla successiva introduzione della linea maschile, la griffe inglese continua a confermarsi tra i marchi più innovativi, giovani e glamour della fashion week londinese, tanto da arrivare in vetrine di boutique on-line come Net-a-porter, Luisaviaroma e Selfridges.

Profondamente contrario a qualsiasi tipo di partnership con brand low-cost Lupfer, nel corso della sua decennale carriera, ha però più volte collaborato con marchi o personalità secondo lui decisamente più all'altezza; da ricordare sono sicuramente le capsule collections con Disney e Linda Farrow. Seguito e adoratissimo da molte celebs, i capi iconici firmati Markus Lupfer vengono indossati dalle star più cool, da Olivia Palermo (fan nonché grande amica dello stilista) a Beyoncé, da Cara Delevingne ad Alexa Chung ad ancora Madonna e Rihanna.

In sintesi, dunque, si tratta della storia di un designer e del suo omonimo brand, i quali con ironia e con uno spiccato senso dell'umorismo hanno dato magistralmente prova che il non prendersi troppo sul serio a volte può essere la chiave di un roseo successo.

Noemi Clarizio

SUGGESTED ARTICLES

Faye di Chloé: la it-bag dei desideri

Faye di Chloé: la it-bag dei desideri

La borsa del marchio francese, dinamica, unica e pratica, è entrata nell'olimpo delle bags più alla moda e celebrate di sempre; noi di LICHT Magazine abbiamo voluto dedicarle un "focus on", raccontandola in tutta la sua eleganza.

Read more

Anatomia di un must-have: il blazer femminile Balmain

Anatomia di un must-have: il blazer femminile Balmain

Diversi tipi di giacche per diversi tipi di donne: Balmain spazia dalla giacca graffiante a quella androgina o fiabesca. Il blazer per tutte... O quasi!

Read more

#Oscar: i candidati e la discriminazione razziale dell'88° edizione

#Oscar: i candidati e la discriminazione razziale dell'88° edizione

Il prossimo 28 febbraio si svolgerà al Dolby Theatre di Los Angeles l'88esima edizione degli Academy Awards; ecco una descrizione "Lichtiana" a 360 gradi, incluse le pellicole da non perdere per nessun motivo.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.