• People

Cinema e moda: il binomio vincente di Marine Vacth

Non è nata con il sogno di diventare una modella né tantomeno con quello di apparire sul grande schermo; "è solo successo" dice, e con la sua bellezza misteriosa ha conquistato tutta la Francia. Scopriamo insieme come.

Classe '91, Ariete, periferia parigina, 1,71 metri, gambe lunghissime, capelli castani, occhi verde smeraldo e qualche lentiggine. La allora 15enne Marine, mentre stava facendo shopping low cost con sua mamma da H&M, è stata scoperta dalla Marilyn Agency, un'agenzia di moda francese, e la sua vita è cambiata radicalmente. Dopo pochi anni già posava per importanti fotografi quali Karl LagerfeldMark Seliger e Paolo Roversi, e la sua fama si è propagata nell'intero fashion system. Così è diventata, in pochissimo tempo, il volto di molte campagne pubblicitarie, tra le più importanti quelle per Miu Miu, Ralph Lauren e Yves Saint Laurent (per il profumo Parisienne).

La popolarità di Marine non ha mai smesso di crescere e il suo volto, stampato sulle più importanti copertine dei magazine di moda (Elle, Marie Claire, Madame Figaro) ha fatto il giro del mondo, tanto da finire sotto lo sguardo attento e rigorosamente vigile di registi famosi. Così nel 2011 è apparsa per la prima volta sul grande schermo interpretando una parte nel film "Ma part du gâteau" di Cédric Klapisch.

Poi, nel 2013, il grande debutto come protagonista del film "Jeune & Jolie" di François Ozon; Marine interpreta Isabelle, una studentessa liceale che si prostituisce non per avere una fonte di guadagno, bensì per noia e curiosità. L'attrice ha mostrato grande credibilità e capacità interpretative (si è spogliata davanti alla telecamera senza problemi, anche se nel suo primo servizio fotografico senza veli il padre aveva fatto causa al fotografo), tanto da conquistare la critica del Festival di Cannes.

Di recente ha recitato nel film "Belles Familles" (2015), diretto da Jean-Paul Rappeneau.

Ma cosa fa di Marine Vacth un'attrice e una modella così unica e singolare? sicuramente la sua bellezza innata e la sua eleganza non sono da poco. Ma forse è quel velo di mistero che si cela dietro i suoi occhi, quell'apparire fragile accompagnato dalla sua consapevolezza di essere forte e particolarmente talentuosa, quel suo essere così graziosa in un modo sorprendentemente naturale che stimola curiosità. Sembra un segreto da scoprire.

Per non dimenticare poi il suo iconico stile chic parigino: moderno, semplice, sempre comodo ma che fa tendenza. La divisa di Marine? Levi's 501, Converse, golf di cachemire o di cotone. Sono scelte spontanee, che fanno parte del suo stile personale, ma che invece sembrano studiate a tavolino.

Cintura blu di judo e amante dei Beatles, Marine Vacth oggi vive a Parigi con il compagno Paul Schmidt (fotografo di fama internazionale, ndr), il loro bambino Henri, nato nel 2014, e il gatto Alfonso.

Marine vuole continuare a lavorare in entrambi i campi, dunque ne sentiremo ancora parlare per molto tempo.

Ludovica Leonardi

SUGGESTED ARTICLES

Sophie Hulme: a very

Sophie Hulme: a very "unconventional" talent

Dal perfetto stile inglese, il brand Sophie Hulme, che prende il nome dall'omonima designer, ha ottenuto in pochi anni un così grande successo da raggiungere vendite stellari nei più importanti store del mondo, permettendo in questo modo, alla stessa stilista, di espandere la sua linea, prima circoscritta alle borse e oggi integrata con capi di abbigliamento e tanti accessori.

Read more

Pierre Hardy: il calzolaio magico

Pierre Hardy: il calzolaio magico

Tutto quello che c'è da sapere su Pierre Hardy, il designer ballerino che dal 1999 ad oggi ha conquistato donne e uomini di tutto il mondo con le sue scarpe.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.