• Fashion

Pelletteria milanese alla conquista dell'Italia (e non solo...)

Gli storici marchi di Milano specializzati in accessori e pelletteria moltiplicano i punti vendita, puntando sull'internazionalizzazione.

Colombo Via della Spiga, Valextra, Serapian Milano, Felisi Bags&Belts; sono solo alcuni dei nomi di case storiche milanesi (e dintorni) che, forti di una lunga tradizione artigianale alle spalle, hanno saputo rinnovarsi e stabilire importanti accordi commerciali, così da conquistare non solo l'Italia, ma anche i mercati internazionali.

COLOMBO VIA DELLA SPIGA

Il monomarca Colombo Via della Spiga è stato fondato nel 1955 da Luisa Colombo, figlia di imprenditori milanesi che conciavano pelli nell'azienda di famiglia attiva dagli anni Trenta. Il primo negozio di borse e accessori era su tre piani a via Turati 7 ed è rimasto aperto fino al 2009, mentre quello attuale di via della Spiga 9 è nato nel 1973, su iniziativa di Aldo e Roberto Moretti, figli della fondatrice. Colombo Via della Spiga è famoso per le sue borse e accessori in coccodrillo, tra i primi brand a lavorare questo pregiatissimo materiale. Le linee pulite e il rigore geometrico delle forme hanno fatto in modo di valorizzare al massimo le materie prime scelte e le lavorazioni. La storia, l'artigianalità, la qualità e il Made in Italy di Colombo Via della Spiga ha colpito diretto al cuore di Samsung Cheil Industries Inc., importante gruppo sudcoreano che nel 2011 ha acquisito il marchio italiano, predisponendo un piano finalizzato allo sviluppo del brand su scala mondiale, lasciando al negozio di Milano il prestigioso ruolo di vetrina internazionale. Ai dodici shop già attivi nei mall e nei department store, infatti, si sono aggiunti una ventina di negozi tra Seul, Cina, USA, Francia e Regno Unito, accelerando notevolmente la crescita della storica casa milanese.

SERAPIAN MILANO

Serapian è un noto marchio di base a Milano, che vanta una lunga tradizione storica nel campo della pelletteria di elevata qualità. È nei primi anni Venti che Stefano Serapian, utilizzando gli avanzi di negozio, ha scoperto la sua passione e il suo incredibile talento nella realizzazione di accessori di piccola pelletteria: la loro qualità e l'unicità sono stati immediatamente apprezzati dalla sofisticata clientela della città. La storia dell'azienda è legata indissolubilmente ad una storia d'amore, quella tra Stefano Serapian e Gina Fiori: l'unione sentimentale e professionale tra i due creativi ha portato all'apertura della prestigiosa boutique in via Jommelli. Dalla scelta della pelle allo sviluppo dei modelli, tutto si svolge in Italia, per garantire che ogni fase del processo produttivo sia attentamente monitorata. Stefano e Gina, con l'aiuto di una squadra ben consolidata di artigiani pellettieri qualificati, hanno lavorato fianco a fianco nell'elaborazione di tecniche uniche e innovative, ancora oggi considerate come esempi di stile ed eleganza, come "il mosaico", in cui vengono intrecciate manualmente strisce di pelle di agnello.

E il modello iconico della casa non poteva che essere lei, "Gina", borsa progettata da Stefano nel 1946 e presentata a sua moglie per celebrare la nascita della loro figlia Sciaké. Gina unisce la raffinatezza della sua forma all'uso di elementi originali e innovativi, impreziosita da una particolare chiusura in madre perla e palladio lucido.

Oggi, dopo cinque punti vendita monomarca in Italia, a Milano, Venezia, Porto Cervo, Roma e Taormina, l'azienda persegue una politica di sviluppo in franchising a livello globale. Infatti, sono già stati inaugurati due negozi a Mosca e uno a Hong Kong. Il brand è anche presente in 20 paesi in centri multimarca quali, ad esempio, Luisa Via Roma, Barney's a New York, Harvey Nichols e Harrods a Londra, Sogo&Seibu, Mitsukoshi e Isetan in Giappone e, infine, Podium a Mosca.

VALEXTRA

Valextra è un marchio che ha fatto la storia del design italiano, grazie a prodotti che nascono per coloro che sanno apprezzare e riconoscere un oggetto dai piccoli dettagli, che amano l'eleganza e la discrezione: Il logo, infatti, non è mai visibile se non internamente. Aperta la prima boutique in Piazza San Babila, nel 1937, dal fondatore Giovanni Fontana, Valextra propone accessori dall'inconfondibile pulizia delle linee, frutto di una sapiente costruzione e di una complessa cura nei dettagli. Che si tratti di tracolla o pochette, con chiusura a scatto in smalto o coccodrillo, com'è tradizione della casa, ogni modello può essere personalizzato con il proprio monogramma in oro o platino. Impossibile non citare la celebre "Borsa 24 ore", diventata un vero e proprio simbolo di qualsiasi business man che si rispetti, e premiata con un prestigioso premio Compasso d'Oro nel 1954 e un posto d'onore al MoMA di New York. Nel 2000 il controllo della griffe è passato nelle mani di Emanuele Carminati Molina, che finora ha portato l'azienda al +40% dei ricavi dopo anni difficili, attuando un piano di internazionalizzazione grazie ad accordi con il fondo Neo Capital, con base a Londra.

FELISI BAGS & BELTS

Felisi, storico nome del "Made in Italy", disegna e produce, con un stile originale ed esclusivo, collezioni uniche nel loro genere. Per la creazione dei suoi prodotti Felisi utilizza pregiati pellami uniti al canvas o al nylon, in un'ampia varietà di colori e combinazioni. Nata a Ferrara nel 1973 come piccolo laboratorio artigianale, l'azienda si trova oggi a essere conosciuta in tutto il mondo, e potendo contare sulla fedeltà di una clientela sempre più raffinata ed esigente, ha consolidato la propria presenza, oltre che nei mercati europei, anche negli Stati Uniti, in Asia e in particolare in Giappone. Sono proprio gli stranieri, infatti, ad andare matti per la vastissima gamma di prodotti: borse, valigie, cinture ma anche portafogli, portachiavi, beauty-case, sacche da golf, portaracchette da tennis e portachitarre.

Martina Briotti

SUGGESTED ARTICLES

Anatomia di una it-bag: Sicily Bag by Dolce & Gabbana.

Anatomia di una it-bag: Sicily Bag by Dolce & Gabbana.

Presentata per la prima volta nel 2008 per la collezione P/E successiva, la Miss Sicily è diventata in pochissimo tempo l'accessorio per eccellenza firmato Dolce & Gabbana, un'irresistibile bag dal retrogusto vintage.

Read more

Fausto Puglisi, quando il fascino siciliano conquista gli USA

Fausto Puglisi, quando il fascino siciliano conquista gli USA

Considerato uno dei più promettenti talenti della nuova generazione di stilisti italiani, Fausto Puglisi è partito dall'America per realizzare il suo sogno di fare la moda "alla maniera di Gianni Versace".

Read more

Adriano Cisani is the eye of whatAstreet

Adriano Cisani is the eye of whatAstreet

Da cosa nasce il tuo progetto whatAstreet?

Il progetto di whatAstreet nasce nel 2013, quando ho pensato di dare un’ordine alle foto che scattavo. whatAstreet è il mio modo di raccontare quello che mi sta attorno mentre viaggio, di raccontare le persone che partecipano alle fashionweek in chiave realistica e a volte irriverente cercando il più possibile di rappresentare la realtà che può essere piacevole e in altri casi un po’ meno.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.