• Fashion

Kenzo sweatshirt, il tormentone del mondo della moda

Ogni anno la felpa con l'iconica tigre stampata fa la sua ricomparsa ma con un "twist"; LICHT vi porta alla scoperta delle nuove proposte S/S 2016, tra colori e pattern tutti nuovi.

Carol Lim e Humberto Leon sono i fondatori del multi-brand Opening Ceremony e, dal 2012, i direttori creativi della casa di moda parigina Kenzo. Spinti dalla passione per il mondo della moda, lanciano la loro prima boutique a New York. Nel 2012 vengono scelti come "creative directors" del brand; a loro il compito di risollevare dalle polveri il marchio francese, ormai in declino dal 1999, anno in cui Kenzo Takada, fondatore della griffe, si ritirò. Il duo californiano mette alle porte i fiori che erano stati fino ad allora sinonimo del brand, creando non solo un nuovo logo, ma un fenomeno di massa mondiale.

Nell'intento di recuperare quella verve che aveva contraddistinto la maison negli anni '70 e dato uno scossone alla moda chic parigina dell'epoca, Carol e Humberto reinterpretano i segni di stile del brand ricamando temi come la jungla di un oriente a lui caro, su una felpa in cotone per un look street ed interessante. Dalle felpe, ai cappelli ai portafogli, tutto ciò che ha la tigre stampata sopra fa fatica a rimanere sugli scaffali per più di due ore. Il trucco? Campagne pubblicitarie orientate verso la tecnologia digitale e strategie di mercato dal pricing attento al rapporto qualità/prezzo; Il target del brand si è ampliato abbracciando anche i più giovani, che vengono attirati dalla boutique, invitante con i suoi prezzi abbordabili (Il prezzo delle felpe si aggira infatti intorno ai 250€) ed un "savoir faire" accogliente, negando quell'aria austera che fa degli altri marchi un'élite accessibile a pochi.

Dopo il successo riscosso nelle collezioni passate, le felpe feline firmate Kenzo tornano a far parlare di sé anche quest'anno. Ciò che cambia, questa volta, è la scelta dei materiali ed i colori. Il morbido cotone che aveva fatto da re nelle collezioni precedenti lascia il posto alla leggerezza dell'organza, che porta la felpa dall'essere sinonimo di street style a capo di haute couture. Dai colori standard come il verde e grigio, alle nuance più colorate che richiamano le origini giapponesi della griffe: vanno dal rosa shocking al celeste, è possibile trovarne una che rispecchi ogni personalità e mood. Queste due caratteristiche e la loro alta vestibilità, sono elementi coronari del capo must-have di ogni fashionista che si rispetti. Abbinata a pantaloni dal "loose fit" per un look casual, o a gonna e tacchi per un outfit più elegante, queste felpe si prestano ad ogni occasione, adattandosi alle linee del corpo ed il proprio stile per un look... "Ruggente".

Giulia Catena

SUGGESTED ARTICLES

Shiny Crack shoes: qualcuno ha detto Gucci?

Shiny Crack shoes: qualcuno ha detto Gucci?

Le Shiny Crack, le scarpe del momento realizzate dal nuovo Art Director di Gucci Alessandro Michele, sono diventate un must have irrinunciabile, le calzature più richieste e gettonate tra gli accessori della Maison.

Read more

YDE

YDE

Il minimal scandinavo è ribaltato. Si fa strada l'opulenza, con YDE.

Read more

Trussardi: una rivoluzione a tutto tondo

Trussardi: una rivoluzione a tutto tondo

Trussardi non finisce mai di stupire, rilanciando Trussardi Jeans e innescando una vera e propria rivoluzione del marchio con l’uscita di una linea di valigeria e accessori prevista per la prossima primavera.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.