• Fashion

BEACHWEAR 2015: Qualcosa di nuovo sotto il sole

 

Quando si parla di costumi sono tanti i brand che propongono un'ampia collezione che allarga i suoi orizzonti ad un vero e proprio beach-à-porter. Questo asseconda le nuove abitudini della vacanziera d'hoc, che ha sempre più bisogno di un vero e proprio total look che funga da copricostume per la pausa pranzo, da abito “see through” per l'aperitivo sulla spiaggia o ancora da outfit effetto sirena per un pool party serale.

Il beachwear del 2015 vedrà la ripresa degli slip a vita alta, che hanno preso piede già nella scorsa stagione. Un taglio che ricorda gli anni Cinquanta e le sue pin up, perfetto per chi ha un fisico molto femminile con forme generose e vuole valorizzarlo ma anche per chi ha qualche chilo in più, grazie ai tessuti che aiutano a rimodellare la silhouette. Nelle rifiniture si abbandonano gli orli e si da il benvenuto ai tagli a vivo che definiscono senza "segnare". Sono quattro i macro temi principali per le stampe di bikini e costumi interi: il primo riscopre le geometrie vintage anni cinquanta con effetti ottici tridimensionali e tagli dal sapore rétro che richiamano un po’ la Capri delle dive hollywoodiane.

Il secondo vede ancora una volta protagoniste le stampe tropicali: fiori esotici, fantasie animalier e piumate.

Il terzo strizza l'occhio all'hi-tech con effetti laminati, texture metalliche e lavorazioni simil-acciaio ossidato. L'ultimo invece subisce le contaminazioni sportive che hanno invaso le passerelle: anche nel beachwear si trae quindi ispirazione dai modelli utilizzati dalle nuotatrici professioniste, rivisitati in chiave moderna e glamour. Spaziamo dalla tinta unita, come i costumi interi in microfibra o lycra proposti in total black da Giorgio Armani, alle fantasie più estrose. Tra queste le eleganti stampa pitonate di Roberto Cavalli, gli originalissimi ventagli di Dolce&Gabbana e gli immancabili motivi a zigzag, righe, onde e fili fiammati di Missoni.

Niente di troppo nuovo sotto il sole? La vera novità per il beachwear 2015 infatti è "fuor d'acqua": parei, caftani e mini abiti, rigorosamente abbinati al costume, per arrivare preparate alle feste in barca o a bordo piscina e agli happy hour in riva al mare. Certo è che le spiagge di quest'anno saranno più colorate che mai!

Francesca De Leo

SUGGESTED ARTICLES

Alber Elbaz: la mostra, e poi l'addio a Lanvin

Alber Elbaz: la mostra, e poi l'addio a Lanvin

Secondo molte fashion victim era già stato tutto programmato; a pochi giorni dalla chiusura della mostra in suo onore, Alber Elbaz è stato licenziato dalla più antica maison francese ancora in attività, Lanvin.

Read more

Cucina romana + un pizzico di stile: il piatto è servito!

Cucina romana + un pizzico di stile: il piatto è servito!

Se volete mangiare alla romana aggiungendo un tocco "creativo", ecco gli otto ristoranti con cucina tradizionale della capitale.

Read more

Adriano Cisani is the eye of whatAstreet

Adriano Cisani is the eye of whatAstreet

Da cosa nasce il tuo progetto whatAstreet?

Il progetto di whatAstreet nasce nel 2013, quando ho pensato di dare un’ordine alle foto che scattavo. whatAstreet è il mio modo di raccontare quello che mi sta attorno mentre viaggio, di raccontare le persone che partecipano alle fashionweek in chiave realistica e a volte irriverente cercando il più possibile di rappresentare la realtà che può essere piacevole e in altri casi un po’ meno.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.