• Fashion

Anatomia di un must-have: il blazer femminile Balmain

Diversi tipi di giacche per diversi tipi di donne: Balmain spazia dalla giacca graffiante a quella androgina o fiabesca. Il blazer per tutte... O quasi!

Se parliamo di blazer ne esiste un'ampia varietà, sia in termini di prezzo che di target e marca, ma alcuni in particolare meritano la nostra attenzione: quelli di Balmain. Lo stile androgino è scelto ormai da tempo da molte donne, sulla falsariga di Marlene Dietrich, Kate Moss o Tilda Swinton. Ciò che più lo caratterizza è il tailleur, composto da giacca e gonna o, spesso e volentieri, dal pantalone. Su quale capo ci si sbizzarrisce maggiormente? Sulla jacket, ovviamente. Il blazer femminile risolve molte situazioni; ha una versatilità tale da poter essere indossato sia su look ricercati che su comodi jeans quando, magari all'ora di pranzo, squilla il telefono e si viene invitate ad un improvviso brunch. Anche se l'outfit in se non è perfetto, con la giacca giusta si farà comunque figura.

Diversi sono i modelli tra cui scegliere, a partire da quelli sportivi. La giacca doppio petto in cotone nero, pratica e già divenuta un'icona, presenta una fodera interna nello stesso tessuto, cui viene aggiunta la viscosa, e abbottonatura frontale che evidenzia i dettagli gold. Si tratta di un blazer così versatile da essere stato realizzato, oltre ai cult "storici" del brand, in pelle scamosciata o velluto con bottoni automatici; tutte le varianti sul tema hanno una linea pulita e la caratteristica lunghezza ai fianchi, ideali anche per la stagione calda. Le donne che prediligono lo spirito rock sceglieranno le versioni in pelle, sempre doppio petto, con le tipiche chiusure dai bottoni effetto "oro" e tasche laterali, amate da Kim Kardashian che le indossa in vari modi. Per le clienti dall'animo un pò gipsy, invece, il blazer frangiato in suède è il più indicato, disponibile nei toni del nero e sabbia, a cui le zip metalliche conferiscono un'attitude grintosa.

Spostandoci sul genere che punta all'eleganza, notiamo giacche dalla linea ancora più decisa e aggressive, che di certo non passano inosservate. Ad esempio il blazer-gioiello prevede materiali come cotone e velluto in aggiunta a revers, polsini e tasche impreziosite da cristalli e decorazioni "shiny": un pezzo chiave della prossima collezione autunnale, adatto a chi osa e sa osare.

Un'alternativa a cui non potreste dire di no è quella in seta charmeuse, "Made in France" e declinata nelle sfumature dei colori prugna e nero; un blazer ideale per le occasioni particolari, cene o serate mondane in locali ad hoc, nelle quali non si potrà non rimanere persuasi dalle sue forme delicate, sottolineate dalla morbidezza della seta

Per la primavera/estate, invece, quando si ha voglia di tonalità chiare e luminose, la giacca di cotone dal fit oversize e ispirazione safari è una valida scelta. Il beige è la nuance dominante, per un modello caratterizzato da maniche lunghe, quattro tasche étrier sulla parte anteriore e cintura alla vita.

Lo stesso si può dire del blazer senza maniche a mo' di gilet, più pratico e leggero, utilizzabile quotidianamente appena le temperature si alzeranno.

Per finire, come in inverno si ha la double breasted jacket in vari tessuti e colori scuri, così per la primavera viene proposto un modello analogo in cotone "light" bianco, sul quale spiccano gli immancabili, eleganti bottoni dorati.

Livia Maulucci

SUGGESTED ARTICLES

Salvatore Piccolo: from Napoli to the world

Salvatore Piccolo: from Napoli to the world

La crescita e il successo di un camiciaio partenopeo, che dal piccolo laboratorio è asceso ai top retail mondiali, grazie al prestigio della tradizione.

Read more

Pantone, Rosa Quarzo e Azzurro Serenity: lo Yin e Yang delle nuance 2016

Pantone, Rosa Quarzo e Azzurro Serenity: lo Yin e Yang delle nuance 2016

Pantone rivela due colori che porteranno nei vostri armadi ventate di serenità ed entusiasmo.

Read more

Taste of Runway: Anna Marconi Exclusive Interview

Taste of Runway: Anna Marconi Exclusive Interview

Una base di conoscenza della moda, una buona dose di amore per la cucina, una manciata di fantasia e un pizzico di speranza: questa la ricetta di Taste of Runway uno dei food blog italiani più famosi. Abbiamo intervistato la sua creatrice, Anna Marconi, che è riuscita nell’impresa impossibile di avvicinare al cibo anche le più inflessibili fashioniste.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.