• Fashion

AMI è la risposta semplice ad un mondo di opulenza

Il brand di Parigi creato da Alexandre Mattiussi vi permetterà di essere "on point" senza risultare imbarazzanti agli occhi dei vostri amici etero.

AMI, l'anagramma di Alexandre Mattiussi, è un brand francese nato nel 2011, oltre ad essere la risposta contemporanea alla domanda che segretamente la maggior parte di noi si pone osservando le passerelle uomo degli ultimi anni, in cui siamo inceppati in sfarzose camicie in seta con vistosi fiocchi che abbracciano il collo, simbolo del genderless di Gucci, o negli intriganti giochi di volumetrie di Acne Studios. Tutto molto interessante, ma tornando a noi: e se volessimo semplicemente scendere all'edicola sotto casa o incontrare un amico per un caffè, cosa dovremmo indossare? Mattiussi ha costruito AMI basandosi proprio su questo concetto e ricreando un ready-to-wear fedele al termine che lo denomina, abiti pronti da indossare senza, diciamocelo pure, uscire con l'incertezza di essere inadeguatamente cool rispetto alle situazioni di assoluta e normalissima routine.

Anche il prezzo riflette l'idea, riuscendo a colmare perfettamente il gap tra la scarsa qualità del low cost e i prezzi stellari dell'high fashion.

Con questi presupposti non si poteva prevedere altro che una meritata scalata al successo per AMI, che dal 2011 non ha mai smesso di ricordarci i suoi obiettivi tramite sfilate e campagne pubblicitarie che si svolgono principalmente in location friendly e inusuali come caffetterie, palestre delle scuole, parchi, e dove spesso i modelli non sembrano impegnati ad intrattenere il pubblico ma piuttosto ad interagire fra di loro rispettando il mood del brand e promuovendo un'atmosfera rilassata.

Il designer e fondatore ripete ad ogni intervista, con una semplicità e una gentilezza disarmante, che appare quasi ingenua, quanto sia importante per lui creare abiti normali senza l'intento di "intellettualizzarli" ma conferendogli comunque un significato speciale lavorando minuziosamente sulla linea, il confort e la qualità, creando così qualcosa che le persone intorno a lui vorrebbero indossare. Persone appunto, non uomini o donne; queste ultime compaiono "a tradimento" nonostante il marchio si occupi di menswear, indossando con assoluta naturalezza abiti del guardaroba maschile e scavalcando così qualsiasi idea di gender o androginia, senza la pretesa di schierarsi a favore o contro, ma sottolineando piuttosto quanto un capo come il trench, ad esempio, sia indissolubilmente senza tempo al di là di chiunque lo indossi.

Oltre ad essere portavoce di un concetto così basico quanto innovativo, Mattiussi ha alle spalle un curriculum invidiabile: ha infatti lavorato per grandi nomi della moda come Givenchy, Marc Jacobs e Dior, ha portato avanti una collaborazione con Moncler e, nel 2013, è stato il primo stilista a vincere il prestigioso premio ANDAM.

Durante la FW 2016 il creativo ha voluto portare in passerella street, minimalismo e l'atmosfera di un'intera nottata parigina, progettando "vestiti semplici per ragazzi veri"; tra cappotti di cammello e pantaloni sartoriali dal fit straight vezzeggiano capi intarsiati di splendenti paillettes argentate, riuscendo a perfezionare l'estetica del classico "ragazzo della porta accanto".

Serena Scozzafava

SUGGESTED ARTICLES

Italian Revolution

Italian Revolution

Brand italiani che non riuscirete di certo ad ignorare.

Read more

Yves Saint Laurent: Il genio eclettico

Yves Saint Laurent: Il genio eclettico

L'Alta Moda dopo 13 anni, il ritorno di "Yves", il nuovo atelier di Hedi Slimane e la "Couture più esclusiva della Couture".

Read more

Chi ha detto che l'hamburger è un pasto esclusivamente da fast food?

Chi ha detto che l'hamburger è un pasto esclusivamente da fast food?

Perché immaginare l’ hamburger  solo come il prodotto principale di note catene americane di cibo veloce? Ecco a voi le 7 migliori Hamburgerie romane secondo LICHT magazine.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.