• Fashion

A.mare P.er C.redere

"‘Atelier de Production et de Création’ vi dice nulla? Se la risposta è no, non potete non scoprire un brand francese nato negli anni '80 e ormai di fama internazionale, raccontato per voi da LICHT Magazine".

Nel 1987 a rue de la Princesse, in un edificio adibito contemporaneamente a negozio, ufficio, showroom e magazzino di tessuti, Jean Touitou (ex membro del team della casa francese Kenzo, ndr) crea A.P.C., acronimo di "Atelier di Produzione e di Creazione" (Atelier de Production et de Création). In quello stesso anno dà vita ad una collezione maschile, seguita l'anno successivo da una femminile.

Gli indumenti delle prime collezioni erano privi di marchio, incorporato solo alcuni anni dopo.

Durante gli anni 90 aprono alcuni store internazionali a Tokyo, New York, Londra e viene proposto un catalogo di vendita per corrispondenza che riscuote molto successo. Dal 2000, con la riqualifica dello store in Rue de Fleurus a Parigi per conto dell'architetto Laurent Deroo, inizia la collaborazione con lo studio di quest'ultimo, curatore della progettazione di molti dei negozi della griffe. Nel 2007 lo store in rue de Fleurus viene spostato in rue Madame, diventando il flagship store del brand.

A partire dal 2009 A.P.C offre ai suoi clienti un servizio di recupero di vecchi jeans usati e negli stessi anni nascono delle capsule collections con marchi come K-WayCarhartt e Nike. Negli ultimi anni aprono altri punti vendita in città come Londra, Singapore e New York. Nel 2012 il marchio compie 25 anni e collabora con la stilista Vanessa Seward, presentando una collezione in contemporanea con la settimana della moda parigina, ma non all'interno, vista l'avversione di Jean Touitou per l'ambiente "corrotto" del fashion system.

Oggi il marchio si sviluppa in linee affiliate come Louis W27 e collaborazioni con altre griffe. Produce inoltre dischi e stampa t-shirt per bands emergenti.

Le caratteristiche principali di questo brand sono lo stile minimalista, le linee semplici, la quasi assenza del logo del marchio e alcuni tratti che richiamano i capi militari. Un altro punto di forza sta nell'utilizzo del denim grezzo giapponese, il più apprezzato per la sua qualità. Questa particolare tipologia di jeans ha la capacità di scolorire facilmente a seguito dell'utilizzo, permettendo di avere varie sfumature a seconda dell'usura del capo.

A differenza del taglio morbido per cui viene utilizzato questo tessuto, però, Touitou propone un taglio slim e alla moda, distaccandosi dall'abituale tendenza a creare per i capi dei tagli comodi e morbidi, condivisa da parte dei suoi contemporanei.

Il marchio è distribuito in 300 punti vendita e in più di 60 negozi, e con l'avvento dello shopping online, è possibile acquistare le collezioni online su e-shops del calibro di Mytheresa.com, Mrporter.com, Thecorner.com e Oki-ni.com. Ora che lo conoscete non potete far altro che amarlo, parola di LICHT.

Giulia Porceddu

SUGGESTED ARTICLES

Il genio creativo di Nicolas Ghesquière

Il genio creativo di Nicolas Ghesquière

Nel mare di tempestosa incertezza in cui versa il mondo della moda internazionale, tra chi viene e chi va la differenza, forse, la fa chi resta e Nicolas Ghesquière rappresenta, almeno per il genio creativo, la certezza. Ecco una retrospettiva vivente dell'art director di Louis Vuitton firmata LICHT Magazine.

Read more

#IKEAtemporary: Quando l'arredamento ti veste

#IKEAtemporary: Quando l'arredamento ti veste

La prima sfilata di moda firmata IKEA in collaborazione con Katie Eary e Martin Bergström.

Read more

Olivia Palermo: la ragazza dal guardaroba perfetto

Olivia Palermo: la ragazza dal guardaroba perfetto

Elegante, raffinata, chic e mai banale. LICHT ti svela i segreti dell'icona di stile più cliccata e seguita dalle fashion victims.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.