• Art&Lifestyle

Don't touch the tops!

Le grandi top model degli anni Novanta tornano a regnare al massimo del loro splendore, attraverso campagne, sfilate e collaborazioni da far invidia alle giovanissime.

"Specchio, specchio delle mie brame. Chi è la più bella del reame?" Le top naturalmente, non semplici modelle, ma vere e proprie muse, che del fashion system hanno fatto il loro regno incantato e habitat naturale. Non parliamo però delle nuove leve e, quindi, di giovani fanciulle dalla carriera più o meno blasonata e ultra-pagata, ma di quelle donne/modelle che hanno segnato un'epoca, diventando le più richieste e le più note fino ai giorni nostri.

Naomi Campbell, Cindy Crawford, Linda Evangelista, Kate Moss, Claudia Schiffer sono solo alcuni di questi nomi, che dagli anni Novanta hanno popolato il mondo delle testate, delle passerelle e dei brand più forti in circolazione e che ora puntano a sfatare il mito secondo il quale una modella, anche se top, superati i trent'anni di età debba abbandonare il castello, lasciando il trono alle giovanissime.

Di recente, infatti, il trio formato da Naomi, Claudia e Cindy è stato selezionato e fotografato per la nuova campagna S/S 2016 di Balmain, marchio che con questo progetto desidera riportare in auge i valori di amore, sogno e ritorno alle radici, accantonando la questione followers ormai fin troppo cara alla moda.

Eppure non è stato un evento isolato, in quanto molti brand di lusso e non solo hanno firmato, nell'ultimo anno, numerosi ingaggi a quelle che sono state e rimarranno le leggende mediatiche della moda mondiale. Ecco, allora, Naomi Campbell sfilare per la collezione uomo di Givenchy by Riccardo Tisci, Linda Evangelista assumere i panni di nuova testimonial dell'ultimo prodotto pop in casa Moschino (ossia il profumo "Fresh", ndr), Kate Moss prestare il suo fisico asciutto sia alla campagna del profumo "My Burberry" sia all'azienda del fast fashion Mango, in entrambi i casi al fianco di Cara Delevingne, ben più giovane ma ugualmente nota collega.

Potremmo fare molti altri esempi di questo "nuovo" fenomeno, che vede i grandi volti e gli invidiabili corpi della moda del passato tornare alla ribalta, riconfermando quel prototipo di bellezza che tutte noi fashion victim abbiamo amato. Possibile che in un campo così competitivo e in continuo ricambio come il modeling possa tramontare l'utilizzo delle modelle usa e getta? O forse si tratta, più semplicemente, di una nuova tendenza in un sistema in cui tutto è stato fatto e riadattato?

Probabilmente la verità sta nel mezzo o, più che altro, il richiamo verso l'indimenticabile e ricco periodo della moda di fine Novecento fa gola a più di un addetto ai lavori, sempre in contrapposizione alla ricerca di rinnovamento tipico del settore moda. LICHT Magazine ritiene che il ritorno alle origini sia sempre un passo vincente e positivo, se poi lo si fa attraverso donne che hanno sbancato alla lotteria genetica, non potrà che essere un "e vissero tutti felici e contenti".

Ilaria De Leonardis

SUGGESTED ARTICLES

Italians... Instagram better!

Italians... Instagram better!

I 10 uomini italiani cresciuti a pane, amore e stile. Ecco i profili Instagram più fashion secondo LICHT.

Read more

Off Shoulders, sì all'estate, sì alle spalle

Off Shoulders, sì all'estate, sì alle spalle

Il trend dell'estate include abiti e top che lasciano scoperte le spalle, con due finalità: cacciare via il caldo eccessivo e stupire grazie ad uno stile delicato ma sensuale.

Read more

Veneta Bag: l'iconica borsa dall'intreccio perfetto

Veneta Bag: l'iconica borsa dall'intreccio perfetto

Vieni a scoprire tutti segreti della it-bag che da più di 40 anni è sinonimo di stile, artigianalità, design innovativo e materiali di primissima scelta.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.