• Art&Lifestyle

Calendario Pirelli 2016: In women we trust!

I dodici mesi dell'anno venturo si tingono di rosa per un progetto, targato Annie Leibovitz, tutto al femminile dove si celebra il potere delle donne al di là della loro bellezza.

Già dal titolo dovreste aver capito tutto, ma per tutti quelli che non hanno mai avuto il piacere o il tempo di informarsi sull'argomento non parliamo di un calendario qualunque. Si tratta, infatti, di un progetto nato nel lontano 1963 grazie alla nota azienda di pneumatici e che si è velocemente trasformato in un celebre esperimento estetico e di moda, a cui hanno aderito i più noti fotografi a livello globale scattando le celebrità, gli artisti e le top model più note dell'ultimo millennio. Noto per i nudi artistici e l'esibizione della bellezza femminile, questo gioiellino in uscita (ça van sans dire) tutti gli anni è purtroppo un'esclusiva per pochi clienti vip dell'azienda Pirelli e per alcune celebrità, impedendo a noi comuni mortali di acquistarne anche una misera copia.

Noi di LICHT, però, vi diamo un assaggio di quello che sarà il calendario dell'anno a venire, realizzato sotto la scrupolosa ed incantevole cura di Annie Leibovitz, ben più che famosa fotografa statunitense. Al suo obbiettivo non sono stati sottoposte le solite bellezze da copertina, ma donne che hanno saputo affermare loro stesse attraverso il talento, la determinazione, il coraggio e una spiccata personalità nei campi più disparati, dalla musica allo sport, dallo spettacolo al successo negli affari. Donne con la D maiuscola, perfetti esempi del "pink power".

Tra queste appaiono nomi come Serena Williams, Agnes Gund, Patti Smith, Yoko Ono, Natalia Vodianova (ex top model, ndr), Yao Chen prima ambasciatrice cinese dell'UNHCR, Kathleen Kennedy presidente della Lucasfilm, l'artista iraniana Shirin Neshat e altre ancora. Gli scatti sono stati realizzati in uno studio di New York, senza eliminare totalmente i nudi artistici ma celebrandoli con valore e lasciandone ogni imperfezione e particolarità.

Ogni donna è stata esaltata per quella è realmente, per il potere che ha acquisito attraverso il self-made, per la bellezza che è al di là delle mere caratteristiche fisiche e che si compone di personalità e caratteristiche irripetibili. Il progetto veste, quindi, i panni di un inno al potere delle donne che hanno saputo brillare in ogni campo, distinguendosi grazie alla bellezza che è intrinseca in ogni donna.

Eppure c'è chi parla del nuovo calendario come una ben calcolata mossa di marketing, al fine di riposizionare un prodotto che da molti era ormai additato come un insieme di scatti soft porno popolati dai corpi senza veli delle più irraggiungibili top model del mondo. Se così fosse il 2016 sarebbe un vero nuovo inizio, lo slancio che forse serviva ai dodici mesi targati Pirelli.

LICHT Magazine crede che la verità sia nel mezzo, che toccare temi attuali e sempre caldi sia un'ottima iniziativa ma anche un'astuta mossa strategica, ma soprattutto che l'innovazione sia comunque qualcosa di necessario. Se poi porta la firma di Annie Leibovitz...

Ilaria De Leonardis

SUGGESTED ARTICLES

A.mare P.er C.redere

A.mare P.er C.redere

"‘Atelier de Production et de Création’ vi dice nulla? Se la risposta è no, non potete non scoprire un brand francese nato negli anni '80 e ormai di fama internazionale, raccontato per voi da LICHT Magazine".

Read more

Natalia by Tom Ford: storia di una it-bag

Natalia by Tom Ford: storia di una it-bag

Siete amanti delle borse e non potete farne a meno? Non perdetevi uno dei modelli più cool in assoluto, firmato Tom Ford.

Read more

Christian Louboutin e la sua favola... dal tacco 12!

Christian Louboutin e la sua favola... dal tacco 12!

Simbolo di femminilità, feticcio con la suola rossa, le mitiche Louboutin sono le scarpe icona più amate da ogni donna. Tanto da diventare uno status symbol riconosciuto a livello mondiale.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.