• People

Ekaterina Malysheva: Ekat Suits

“Ho capito che alle ragazze piacciono molto le tute elasticizzate perché oggi sono molto più libere. Vogliamo sentirci comode nei nostri abiti e una tuta elasticizzata ti fa sentire leggera, sexy e invincibile.”

La stilista russa Ekaterina Malysheva ha studiato al London College of Fashion e dopo il music festival Burning Man 2003, ha fondato il suo brand “Ekat Suits”. La stilista si fonda sull'espressione di sé, sull'arte e sulla creatività che l'hanno portata a disegnare abiti per donne forti e spiriti liberi. Le tute aderenti hanno, infatti, colori vivaci e sono seducenti, eleganti, ma anche pratiche e sono adatte “sia per la sera che per lo yoga”; inoltre si abbina perfettamente ai tacchi alti per uscire la sera o alle sneaker per andare a Glastonbury!

Francesca De Leo

SUGGESTED ARTICLES

Shiny Crack shoes: qualcuno ha detto Gucci?

Shiny Crack shoes: qualcuno ha detto Gucci?

Le Shiny Crack, le scarpe del momento realizzate dal nuovo Art Director di Gucci Alessandro Michele, sono diventate un must have irrinunciabile, le calzature più richieste e gettonate tra gli accessori della Maison.

Read more

"She's like a rainbow": 20 anni di Ferragamo in Asia

La maison Ferragamo apre un flagship-store a Shangai con una mostra dedicata alla storia del brand, legato al mondo del cinema, attraverso l’esposizione di cinque celebri calzature realizzate per note attrici.

Read more

Faye di Chloé: la it-bag dei desideri

Faye di Chloé: la it-bag dei desideri

La borsa del marchio francese, dinamica, unica e pratica, è entrata nell'olimpo delle bags più alla moda e celebrate di sempre; noi di LICHT Magazine abbiamo voluto dedicarle un "focus on", raccontandola in tutta la sua eleganza.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.