• People

Marcelo Burlon: Factotum nella vita e nella moda

Anche oggi lo stilista argentino ha fatto molte più cose di te.

Se Darwin fosse nato nel XXI secolo, la base del principio di sopravvivenza alla selezione naturale sarebbe stata l'attitudine ad essere multitasking, come Marcelo Burlon, leader indiscusso in questa categoria.

Marcelo atterra in Italia negli anni ‘90 dalla sua amata Argentina, terra d'origine e d'appartenenza sentita, tanto da diventare il leitmotiv principale di ogni sua collezione.

La sua scalata inizia presto, finita la terza media lavora come operaio in un calzaturificio, poi come animatore ai club della Riviera, infine parte per Milano dove, messo alle porte dei Magazzini Generali, scopre il suo incredibile talento nel creare connessioni tra persone appartenenti a mondi diversi, grazie al quale le sue feste si imporranno nel fashion system e il suo brand, in soli due anni, arriverà ad avere quasi 500 negozi in tutto il mondo.

Lo scorso Gennaio 'Marcelo Burlon County of Milan' ha debuttato alla Fashion Week milanese, mostrando un vero connubio di contaminazioni celebrative tra il luogo che ha permesso al designer di creare un vero impero, e le sue origini, ripercorse attraverso poncho, grafiche e soprattutto performance. La sfilata è stata introdotta da tre guachos che hanno danzato a colpi di tacco ricreando un'atmosfera accogliente tipica dell'Argentina, ed ha ovviamente riscosso un meritatissimo successo.

Dj, trend setter, stilista. In molti si chiedono come faccia a far tutto ma la risposta di Marcelo è univoca e ricorrente: organizzare è il suo mestiere.

Serena Scozzafava

SUGGESTED ARTICLES

Adriano Cisani is the eye of whatAstreet

Adriano Cisani is the eye of whatAstreet

Da cosa nasce il tuo progetto whatAstreet?

Il progetto di whatAstreet nasce nel 2013, quando ho pensato di dare un’ordine alle foto che scattavo. whatAstreet è il mio modo di raccontare quello che mi sta attorno mentre viaggio, di raccontare le persone che partecipano alle fashionweek in chiave realistica e a volte irriverente cercando il più possibile di rappresentare la realtà che può essere piacevole e in altri casi un po’ meno.

Read more

Paul Smith:

Paul Smith: "brit-style" all'ennesima potenza, tra passato e futuro

La griffe mira a scrivere nuovi, avvincenti capitoli della sua storia; al centro restano gli elementi e le caratteristiche che ne hanno decretato il successo, ma sono in arrivo diverse novità.

Read more

Una mostra per Martin Scorsese firmata Armani

Una mostra per Martin Scorsese firmata Armani

Giorgio Armani collabora alla mostra che si terrà a Parigi in onore di Martin Scorzese, uno dei registi più apprezzati del cinema contemporaneo.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.