• Art&Lifestyle

Come one baby, wear a fur!

La pelliccia torna di moda anche in questa fredda stagione con sorprendenti novità sullo stile e sugli accessori.

Qualcuno ha parlato di pellicca? Il capo must have della stagione fredda torna a scaldarci con modelli elegantissimi e colorazioni audaci. E’ in queste vesti che la pelliccia sta per invadere gli store delle maison di lusso, facendo bella mostra di sé nelle collezioni di abbigliamento invernale. Gli stilisti, così, hanno svelato in passerella tutte le tendenze dell’Autunno/Inverno 2015-2016 e, soprattutto, hanno rappresentato con fantasia ed estro quello che viene definito un “revival” della pelliccia, di colori e stili diversi per una donna che ama essere allo stesso tempo sempre fashion e cool. Essi hanno lavorato a mise differenti che affondano le radici nel passato in un mood un po’ retrò, in quella moda che ha fatto davvero la storia. Della serie: a volte ritornano e lo fanno in grande stile! 

La pelliccia, regina delle sfilate è stata proposta in versione full, su cappotti, giacche, top, inserti e accessori, come i meravigliosi colli. La riscoperta di questo tessuto così pregiato è totale tanto da mostrare una donna chic, ricercata ma anche con un bel “caratterino". Certo, può non piacere a tutte, ma il suo utilizzo anima  sempre una discussione a riguardo. Ad ogni modo, ce n’è per tutti i gusti ed è veramente difficile farne a meno. Ci sono modelli per ogni tipologia e cappottini dalle silhouette e tagli differenti; impossibile non fare follie per ottenerli.

Calda per  sconfiggere il freddo, classy o pop, esuberante, ecologica o dai materiali preziosi, la pelliccia si piazza indubbiamente tra le tendenze must-have che non può assolutamente mancare nel guardaroba di una perfetta fashionista nella stagione fredda. L’abbigliamento furry, il tanto amato/odiato pellicciotto ritorna nelle versioni più disparate; tendenza che viene interpretata in una miriade di modi quest'anno, nei colori classici come il nero, il marrone e il beige o in tinte shock, a pelo lungo o corto. 

Sulle passerelle, difatti, non sono passate inosservate le creazioni di Fendi, che ha puntato sulla pelliccia lunga fino alle caviglie, morbida e avvolgente. La maison fiorentina Gucci nel suo catalogo Autunnno/Inverno 2015-2016 si compone di modelli con pannelli in marrone e nero, abbottonatura frontale e revers. Just Cavalli si è tenuta sullo stesso abbinamento cromatico, ma ha deciso di rendere la figura più dinamica attraverso sprazzi di colore a contrasto come il bianco o l’arancio. Blumarine ha unito la classe della pelliccia con la versatilità di uno stile minimal chic, portando alla nascita di proposte dal mood elegante con taglio corto, ma molto sofisticate. Anche Elie Saab ci ha impressionato con inserti rigorosamente black che arricchiscono vestiti lussuosissimi. Una scelta più eco l’ha fatta Stella McCartney, che si è affidata a veri e propri maestri in fibre, che sono riusciti ad ottenere lo stesso effetto di un pezzo naturale ma senza torcere nemmeno un pelo a nessun animale. Proposte molto interessanti sono arrivate anche dalle passerelle di Armani, che ha presentato dei capi sensazionali, tra cui uno caratterizzato da tre strati di colore sfumato verde smeraldo, blu cobalto e violetto e ha deciso, perciò, di puntare su tonalità forti ma insolite come il ciclamino e il rosso smeraldo. Lo stesso è avvenuto nella collezione di Moschino, che ha presentato modelli divertenti in giallo canarino, da indossare in abbinamento a salopette e t-shirt negli altri colori primari. Ed infine, la ciliegina sulla torta è stata la capsule di Dsquared2 che ha proposto pellicce dallo stile etnico, stravaganti, ma decisamente cool.

Il grande dilemma, però, rimane sempre lo stesso. Vera o ecologica? Tanti sono stati  i modelli di pelliccia ecologica che ci sono stati presentati, sia per una questione di costi, assolutamente più bassi e interessanti, sia per mettere a punto disegni o realizzare colori brillanti e briosi, ma anche, e soprattutto, per rispettare maggiormente l’ambiente e gli animali. Peraltro, sì a cappotti e giubbini, ma sorprendentemente, oltre ai capispalla, si sono visti molti accessori di morbido pelo: stole, colli e persino borse (Fendi, of course) per quelle donne che non amano essere ricoperte da capo a piedi di una calda e confortevole pelliccia. E’ il dettaglio fur che fa la differenza. Non importa che sia vera o ecologica, ricordatevi però, per questo inverno, di indossare sempre una pelliccia. 

Women, are you ready for the winter?

Alessandra Rosci

SUGGESTED ARTICLES

Design: un universo straordinario tra idea e realtà

Design: un universo straordinario tra idea e realtà

Le diverse sfaccettature del design nelle tendenze del 2015 in fatto di arredamento interni, tra la moda concepita in luoghi e spazi d'élite, ideati dagli stilisti più influenti, e l'arte con le sue mostre più interessanti a livello mondiale.

Read more

Sabot: le scarpe dal sapore Seventies tornano alla ribalta

Sabot: le scarpe dal sapore Seventies tornano alla ribalta

Eredità dei figli dei fiori, i sabot a volte ritornano. Open-toe o a punta affusolata, con tacco scultura o a spillo, in pelle o in tessuto. Una volta erano le scarpe comode, ma oggi, tra dettagli raffinati e forme di design, sono diventate il pezzo forte e irrinunciabile della SS 2016.

Read more

Rag & Bone: due amici e un paio di jeans

Rag & Bone: due amici e un paio di jeans

Alla ricerca del perfetto paio di jeans, due amici di vecchia data raccolgono tutta la loro esperienza sartoriale per dar vita ad un brand innovativo e unico nel suo genere.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.