• Fashion

Dyonisus: storia del connubio perfetto tra una divinità greca e una moderna

Come Dioniso, legato alla pianta della vite (quindi del vino), anche la nuova it-bag di Gucci inebria proprio tutti, resa speciale da Alessandro Michele, art director della griffe.

L'ultima arrivata in casa Gucci siamo già sicuri che provocherà un mancamento a tutte le bag-addicted! Quindi attenzione donne, leggere istruzioni e controindicazioni e maneggiare con cura. Il nuovo oggetto del desiderio si caratterizza per le sue linee pulite e regolari e per la chiusura-gioiello a forma di testa di tigre, che lo rendono un evergreen che non passa mai di moda, ma al tempo stesso viene arricchito con creatività per renderlo un vero pezzo unico. Alla sobrietà si alternano versioni con stampe di fiori, colori pastello, inserti in pitone, che stimolano noi donne a non annoiarci mai, a vestirci per noi stesse e a rendere colorate le nostre giornate.

Scegliere una borsa è delicato quasi quanto scegliere un marito! Come ogni uomo dovrebbe fare, una borsa ci deve rendere grintose, sicure di noi stesse e in grado di esprimere la nostra personalità. Con la sua catena regolabile, la Dionysus è in grado di adattarsi a ogni situazione; di giorno in spalla e per le serate più romantiche a mano, come un vero gioiello. Sarà il nuovo accessorio must-to-have della stagione fredda Autunno/Inverno 2015-2016, già scelta da molte star anche per una semplice passeggiata.

Di certo non possiamo essere stupiti da questo successo; merito (anche) del nuovo direttore creativo Alessandro Michele, che da Gennaio 2015 è stato l'erede designato di Frida Giannini, con cui aveva lavorato prima da Fendi e poi presso Gucci. Lo stilista è riuscito a creare un'intera collezione in soli cinque giorni, stupendo il mondo intero da tanta imperfezione da risultare assolutamente perfetta. Re degli accessori, ha donato grinta ai suoi pupilli per far sì che fossero unici e adattabili a ogni tipo di donna, come la meravigliosa Dionysus e come ogni capo della maison. Questa è la prova vivente di come il circuito moda abbia bisogno sempre di una ventata di aria fresca. Che dire? Non ci resta che complimentarci con Alessandro.

Lavinia Masci 

SUGGESTED ARTICLES

Sofia bag by Salvatore Ferragamo: l'eleganza racchiusa in un accessorio iconico

Sofia bag by Salvatore Ferragamo: l'eleganza racchiusa in un accessorio iconico

Dedicata alla regina del cinema italiano Sophia Loren, nel giro di pochi anni è divenuta l'oggetto del desiderio non solo delle celebrities ma anche di tutte quelle donne che mai direbbero "no" ad una it bag.

Read more

Azzedine Alaïa e l'inno allo slow fashion

Azzedine Alaïa e l'inno allo slow fashion

Il designer tunisino non si piega ai ritmi acceleratissimi della moda di oggi, presentando la sua collezione FW 2016 un mese dopo il calendario ufficiale, per "prendersi il tempo necessario per crearla".

Read more

Paolo Pecora, dalla maglia al total look il passo è breve

Paolo Pecora, dalla maglia al total look il passo è breve

Il brand dell'omonimo designer ha raggiunto nel 2014 un fatturato di 10 milioni; pensare che fino a non molto tempo fa Pecora era "solo" innamorato dei tessuti...

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.