• Fashion

Ho visto collaborazioni che voi umani non potete neanche immaginare!

Innovative, audaci, colorate, sono le linee nate dal co-branding tra noti marchi del fashion system e altrettanti nomi noti che apparentemente non hanno nulla a che fare con la moda. Ma è davvero così?

Chi l’ha detto che i cartoni animati Walt Disney si possano vedere soltanto in tv o al cinema, o che le infradito di gomma siano solo da spiaggia, i cartoons giapponesi rimangano soltanto peluches o accessori spiritosi e i cantanti si limitino ad esibirsi sul palcoscenico? Dimentichiamoci per un attimo di ciò che abbiamo sempre visto, ascoltato, vissuto e mettiamo cartoni e quant’altro in una “centrifuga fashion”. Già, è proprio la moda a metterci lo zampino, proponendo stravaganti collaborazioni tra brand noti e case cinematografiche come nel caso della celebre Walt Disney che proprio nel 2015 ha stretto una collaborazione con il marchio Vans, meglio conosciuto per le calzature da skate ma non solo. Le proposte sono varie e colorate e si basano sui personaggi classici amati dai bambini ma anche dai grandi di tutto il mondo. Young at Heart è il nome della collezione e vedrà  come protagonisti il personaggio di Topolino, Paperino, Minnie, Winny The Pooh.

Sempre per rimanere in tema di calzature, non possiamo non ricordare la capsule collection che la maison Valentino ha disegnato per il marchio brasiliano di ciabatte in gomma da mare Havaianas, ormai conosciute nei più vari colori e fantasie.

Ma secondo voi ci si può accontentare di modelli basic? A quanto pare no ed infatti nell’estate del 2014 la famosa casa del Made in Italy ha lanciato una linea di flip flop acquistabili in camouflage, con listello in coccodrillo o versione rockstud per rimanere fedele alle calzature e borse introdotte nel mondo di Valentino dai direttori creativi Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli. Ovvio che non si tratta più di semplici ciabatte ma DELLE ciabatte, adatte a chi vuole distinguersi sempre, al mare e non.

Ma di collaborazioni “particolari” ce ne sono ancora parecchie, basti pensare al direttore creativo di Givenchy Riccardo Tisci per Nike Air Force (2014), al cantante Kanye West per Adidas con le sue Yeezy Boost (febbraio 2015), Comme des Garçons per Disney con la Frozen collection (2014), la star Rihanna per Puma shoes (2015), o ancora Yohji Yamamoto che collaborerà con la Sanrio, l'azienda che ha creato Hello Kitty. Insieme lavoreranno a una nuova linea chiamata Kitty's, che includerà capi d’abbigliamento e accessori e sarà presente dalla prossima primavera in un negozio a Tokyo e in uno a Osaka. 

Inoltre tutti conosciamo le capsule collection che i grandi marchi hanno disegnato per il colosso svedese H&M, al decimo anno dalla sua prima collaborazione nel 2004 con Karl Legerfeld, poi a seguire nel 2005 con Stella McCartney, Viktor e Rolf nel 2006, Roberto Cavalli (2007), Comme des Garçons (2008), Matthew Williamson (2009), Lanvin (2010),  Versace-Marni-Anna Dello Russo-Martin Margiela (2011-2012), Isabel Marant (2013), Alexander Wang (2014) e per finire, previsto per il prossimo novembre 2015, Balmain.

Dunque questo potrebbe denotare un cambiamento radicale, una volontà di accostarsi a brand low cost affinchè si crei qualcosa di particolare, un connubio tra “i piani alti e bassi” che rendano tutti o quasi tutti, partecipi, accorciando le distanze e guardando la moda da un’altra prospettiva. O anche può essere un soffio di aria nuova, un modo per introdurre situazioni poco vissute, come per dire “Sì, proviamo!”, e forse sarà quanto avrà esclamato il Valentino, lo Yamamoto o la Vans di turno.

E che la stravaganza abbia seguito!

Livia Maulucci

SUGGESTED ARTICLES

Dyonisus: storia del connubio perfetto tra una divinità greca e una moderna

Dyonisus: storia del connubio perfetto tra una divinità greca e una moderna

Come Dioniso, legato alla pianta della vite (quindi del vino), anche la nuova it-bag di Gucci inebria proprio tutti, resa speciale da Alessandro Michele, art director della griffe.

Read more

Elisa Sednaoui, da astro nascente a regina del firmamento

Elisa Sednaoui, da astro nascente a regina del firmamento

Modella, attrice, filantropa. Bella, ma non solo, perché per arrivare dove è lei ora, a meno di trent'anni, sono necessari talento, intelligenza e determinazione. E lei ha tutto questo.

Read more

Bex Sheers e Nick Hudson: The Forgotten

Bex Sheers e Nick Hudson: The Forgotten

E' autodidatta, istintiva e creativa Bex Sheers, stylist e consulente creativa di Sidney, Australia, che oggi vive e lavora a New York. Influenzata dalle sottoculture, fortemente ossessionata dall'immagine e dall'edonismo giovanile, è attratta da perfezione e imperfezione e ha insito un realismo spontaneo; con una narrazione evocativa e con tematiche moderne, infatti, crea personaggi dinamici.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.