• People

Il talento della maglieria Carlo Volpi visto dall'illustratore Guglielmo Castelli

“Durante le lezioni di storia dell'arte al liceo, quando ci spiegavano il Neoplasticismo, prendevo quelle linee così rigide e le torcevo su fogli, sottovalutando la purezza di forma e di pensiero”

Castelli, facendo un tuffo nel passato, racconta i tempi ai banchi della scuola e ironicamente ammette la poca simpatia nei confronti di Pit Mondrian considerato da lui stesso “presuntuoso nel pensare che la matematica potesse insinuarsi e creare arte”.

Quando poi, dopo anni, guarda le creazioni in lana d'agnello e merinos di Carlo Volpi, che nella sua ultima collezione si è ispirato a De Stijl, rimane colpito: “Ci fosse stato lui come compagno di banco durante le verifiche, avrei copiato sicuramente!”.

Francesca De Leo

SUGGESTED ARTICLES

Trend Alert: la rivincita delle gonne a ruota

Trend Alert: la rivincita delle gonne a ruota

Per la Primavera/Estate 2016 ritornano in voga le gonne a ruota, voluminose, colorate, frizzanti, divertenti;  alla moda più che mai.

Read more

La moda è la custode dell'arte

La moda è la custode dell'arte

Il mecenatismo culturale della moda. Tre esempi di aziende che racchiudono l'essenza della custodia, intesa come salvaguardia del patrimonio artistico e dell'arte in generale.

Read more

Calendario Pirelli 2016: In women we trust!

Calendario Pirelli 2016: In women we trust!

I dodici mesi dell'anno venturo si tingono di rosa per un progetto, targato Annie Leibovitz, tutto al femminile dove si celebra il potere delle donne al di là della loro bellezza.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.