• Fashion

Camicie uomo: i must-have di stagione

Colorate, a righe, tartan. Sono solo alcune tra le tante fantasie delle camicie per lui nella stagione autunno-inverno 2015/2016, perché la vanità è anche maschile!

Ogni donna che si rispetti, indipendentemente dal proprio gusto, ha da sempre un debole per l'uomo in camicia. È un indumento declinato sia al maschile che al femminile, ma quelle da uomo hanno una marcia in più. Che la situazione sia formale o informale non importa, perché in base alle varie occasioni che possono esserci nella quotidianità, la camicia è sempre un passepartout. Se ci si vuole mantenere sul classico, ad esempio, con la camicia bianca non si sbaglia mai. Sinonimo di eleganza, purezza e versatilità, è adatta sia per il lavoro che per il tempo libero.

Sempre parlando di evergreen, pensiamo alla camicia celeste, altrettanto elegante e raffinata, che indossata con una giacca o un cardigan in lana o cotone, riesce a dare quel tocco in più all'intero outfit.

Ma nella moda la classicità, seppur mantenuta in alcuni casi, in altri viene stravolta e tradotta in un linguaggio fresco e innovativo. È il caso ad esempio del marchio Gucci, per cui il direttore creativo Alessandro Michele, per l'autunno-inverno 2015/2016, ha proposto camicie al limite tra il sesso maschile e femminile, lasciando tutti a bocca aperta. Sulla passerella hanno infatti sfilato modelli che di androgino avevano ben poco, con camicie rosse o in fantasia, con fiocco jabot sul collo, in tessuti morbidi e setosi; indossate, infine, con un gilet o da sole.

Accesi sono anche i colori delle camicie firmate N°21, ideate dal direttore creativo Alessandro Dell'Acqua, che ha proposto colori come l'ocra in contrasto con tonalità più scure, da indossare sotto comodi pullover.

Tutti modelli, pensati dai rispettivi stilisti, senza cravatta! Anche Giorgio Armani ha detto no alla cravatta ed ha rivisitato l'intramontabile capo con un collo alla coreana con zip, da mettere sotto a giacche in pelle e fur o a metà tra lo sportivo e l'elegante.

Ma oltre alle tonalità accese o classiche, stilisti come Ermanno Scervino hanno fatto sfilare camicie a quadri, Dean e Dan Caten di Dsquared modelli in fantasie floreali multicolori o, come si è visto durante la scorsa edizione di Pitti Uomo, hanno avuto un ruolo centrale le camicie dai colori smeraldo, sabbiati o tendenti al blu, fantasie a righe e tartan, molte con colli più piccoli del solito e alcune con abbottonature automatiche.

Per le giornate più fredde e di routine, invece, perché non scegliere comode camicie in flanella che danno quel tocco british e, se si vuole, anche un po' anni '90, che insieme agli anni '70 sono i periodi di riferimento attuali per il fashion system.

La scelta è ampia, ognuna di queste può prestarsi ai diversi momenti della giornata: basta prendere nota delle camicie must have della stagione, scegliere colore e fantasia e si è a metà dell’opera.

Dunque forza uomini, tutte noi conosciamo il vostro lato vanitoso!

Livia Maulucci

SUGGESTED ARTICLES

Outlaws for Belstaff: David Beckham interpreta

Outlaws for Belstaff: David Beckham interpreta "The Stranger"

Padre ideale, campione indiscusso dello sport ed ora anche modello e designer apprezzato in tutto il mondo. Il signor beckham “posh” non smette mai di stupirci; tanto che BELSTAFF  se lo è accaparrato come volto della nuova campagna pubblicitaria “the stranger” e come protagonista del nuovo short film, “Outlaws for Belstaff” girato e diretto da Harvey Keitel in collaborazione con TRIUMPH. 

Read more

Smythson, un nome da tenere in agenda

Smythson, un nome da tenere in agenda

Smythson è un'istituzione nel mondo della pelletteria e la sua offerta spazia da borse a piccola pelletteria ad oggetti per l'ufficio. L'agenda però è il suo cavallo di battaglia, che dal 1908 è tra le più scelte al mondo per la sua semplicità ed eleganza.

Read more

Swatch e la rivoluzione pop nell'industria orologiera svizzera

Swatch e la rivoluzione pop nell'industria orologiera svizzera

Colorato, divertente, facile all'uso. Il primo marzo 1983 fu lanciato a Zurigo lo Swatch, l'orologio che salvò l'industria svizzera.

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.