• Fashion

Ankle boots: un pezzo su cui investire i vostri risparmi questo autunno

Gli stivaletti infatti sono un must have dell’Autunno-Inverno 2015/2016

È arrivata l’ora di pensare alle tendenze moda-scarpe per questo autunno/inverno e senza dubbio la parola d’ ordine è "ankle boots". Le passerelle, infatti, segnano il ritorno del tacco medio, a volte anche rasoterra, per tutti gli ankle boots. Ideali per outfits da giorno ma adatti anche alla sera, per occasioni più eleganti, vi basterà sceglierne un paio più prezioso magari arricchito con glitter, inserti in pizzo, frange o dettagli animalier. Gli ankle boots più bassi dovranno avere dei dettagli caratteristici, come applicazioni gioiello, borchie oppure devono essere super sparkling.

Per le donne che amano i look più aggressivi i modelli stile biker o anfibio sono i più adatti ma, in questo caso, non limitatevi al solo colore nero, optate anche per altri colori autunnali, come il grigio e il marrone, senza dimenticare tinte particolari… basta prendere ispirazione dalle sfilate di Balenciaga, Saint Laurent e Louis Vuitton.

Per le più audaci, ci sono quelli in vinile, superlucidi e con tacchi in plexiglass, firmati Dior e Versace.

Non c'è che dire, gli ankle boots sono il trend di stagione. Borchiati, romantici, con lo stiletto, flat, laccati insomma ce n'è davvero per tutti i gusti; assumono il ruolo di calzatura versatile per eccellenza, dal look più sexy al più romantico, passando per lo sportivo.

Ovviamente non mancano le proposte delle collezioni delle catene di moda low-cost come Zara, H&M, Other Storiers, Asos, ecc. che prendono spunto dalle grandi maison ma reinventando un loro stile personale che si rende comunque ben riconoscibile.

E’ ufficiale, quello degli ankle boots è un must have che vi farà sicuramente perdere la testa!

Marta Scalise

SUGGESTED ARTICLES

Le campagne Primavera/Estate 2016: quando il fil rouge diventa la città

Le campagne Primavera/Estate 2016: quando il fil rouge diventa la città

Per le campagne Primavera/Estate 2016 alcuni dei marchi di moda più famosi hanno adottato un filo conduttore: l'ambiente urbano, easy e metropolitano, interpretandolo però secondo la personale filosofia del brand.

Read more

Elio Fiorucci è stato una rottura

Elio Fiorucci è stato una rottura

Gli anni 70 possono definirsi gli anni dell'opulenza spartana, della democratizzazione, del consumo signorile, della frustrazione e dei disagi di intere generazioni di borghesi spiazzate che per anni avevano sognato di vestire da signore: e questo è stato al 99% colpa di Elio Fiorucci.

Read more

"Of my blue suede shoes"

Ovvero quando le creepers, iconiche scarpe degli anni '50 e simbolo di molte subculture giovanili, vengono rivisitate nei decenni seguenti, fino ad arrivare alla versione brogue sporty-chic proposta da Prada: un vero must!

Read more

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie.